111.jpg

Una clausola contrattuale abusiva e poco chiara sul rischio di cambio per il mutuatario, non in linea con le disposizioni legislative, può essere soggetta a controllo giurisdizionale. Questo, in sostanza, quanto stabilito dalla Corte di Giustizia UE nella causa C 51/17 con la sentenza del 20 settembre 2018. 

Dopo dieci anni dal fatidico 2008, anno di inizio della crisi, finalmente i livelli occupazionali migliorano, con qualche cambiamento positivo per le donne. Il 31 agosto l’Istat ha pubblicato i dati relativi a luglio, di cui riportiamo i passaggi più rilevanti “…la stima delle persone in cerca di occupazione diminuisce del 4,0% (-113 mila). 

Investire è un’azione complessa, comporta opportunità ma anche rischi. Richiede una conoscenza base e aggiornamenti continui nonché l’interazione con consulenti e soggetti intermediari, che devono essere della massima affidabilità. Esistono strumenti interessanti anche per coloro che non dispongono di un elevato capitale iniziale da investire, ma vogliono costruirlo nel tempo, accantonando una parte dei propri introiti. 

Fa un certo effetto rileggere oggi quanto affermato tre anni fa da Marco Jacobini, Presidente della Popolare di Bari: “quando il socio ha bisogno di monetizzare, la banca deve essere pronta”. Proprio da allora, infatti, la quotazione teorica delle azioni dell’Istituto Bancario pugliese, feudo della Famiglia Jacobini, non solo ha subito un ribasso del 75% circa

Come Autorità di Vigilanza, la Banca d’Italia emana periodicamente orientamenti agli intermediari, affinché si persegua una sana e prudente gestione finanziaria. Questi orientamenti non hanno valore regolamentare, ma forniscono importanti indicazioni su comportamenti e prassi considerati conformi alle norme. 

Una storia infinita quella di CARIGE, che negli ultimi mesi ha navigato in piena burrasca, tra dimissioni, scontri fra soci, assemblee inconcludenti quanto battagliere, aumenti di capitale e authority varie di vigilanza. In tutto questo, la tutela dei risparmiatori, la stabilità finanziaria e i diritti dei correntisti, hanno assunto un ruolo secondario, da scenario di una vicenda tristemente simile a qualche telenovela in cui i protagonisti si sbranano per soldi e potere.

Ci fermiamo per una breve sosta a  Shakhrisabz (la città verde) un po’ stanchi e accaldati, ma ciò che si presenta ai nostri occhi è uno spettacolo di tale maestosità da cancellare ogni traccia di stanchezza. I resti imponenti dell’antico palazzo Ak-saray, voluto da Amir Temur il Tamerlano, lasciano intuire le dimensioni ciclopiche della costruzione, che doveva avere un portale dell’altezza di 50 metri e le torri minareto dalla base diagonale.

La recente ordinanza n. 15749/2018 della Corte di Cassazione chiarisce in modo inequivocabile il valore sostanziale dell’informazione al paziente. Prendendo spunto da un caso di ricorso di eredi di un paziente deceduto, ricorso peraltro respinto per carenza probatoria delle circostanze di fatto, la Suprema Corte esamina approfonditamente i casi in cui l’omessa informazione,

I mutui viziati da usura sono molto più diffusi di quanto non si pensi. Sono in aumento, infatti, i clienti di Istituti Bancari che, a seguito di un approfondimento analitico da parte di esperti sul proprio contratto di mutuo, scoprono anomalie gravi, con interessi applicati superiori a quelli consentiti dalla Legge.

Lasciamo Khiva, dopo un’ottima e abbondante prima colazione, per dirigerci all’aeroporto di Urgench e imbarcarci sul volo interno, di un’ora circa, per Bukhara. Qui il clima è decisamente più caldo, con una temperatura che sfiora i 40 gradi e senza il sollievo del piacevole venticello di cui avevamo goduto a Khiva.

“La fede è, tutto sommato, un salto nel buio.”  Quale sia stato questo salto per Suor Stella lo troviamo indicato nella sua autobiografia “Diversamente suora”, edita da Luoghi Interiori, con la prefazione di Osvaldo Bevilacqua.

Dalla dissoluzione dell’Unione Sovietica, tra gli stati che la componevano c’erano anche cinque repubbliche dell’Asia centrale che all’inizio degli anni Novanta hanno autoproclamato la propria indipendenza. Si tratta del Turkmenistan, Kazakistan, Tagikistan, Kirghisistan e Uzbekistan.

Sono circa 30.600 i ricorsi presentati nel 2017 all’Arbitro Bancario e Finanziario (ABF), con un aumento del 42% rispetto all’anno precedente.   L’ABF è il sistema stragiudiziale di risoluzione delle controversie bancarie indipendente, istituito presso la Banca d’Italia. Nella relazione annuale si legge anche che nei primi tre mesi del 2018, con circa 8.000 ricorsi ricevuti, si registra una sostanziale stabilità rispetto al 2017.

Dissensi, divergenze e dimissioni, un vero e proprio terremoto ai vertici che nei giorni scorsi ha visto il titolo di Carige affondare, cedendo circa il 3%, con azioni quotate a 0,0077 euro. I motivi di dissenso all’origine delle dimissioni sia del Presidente Giuseppe Tesauro che del consigliere indipendente del C.d.A. Stefano Lunardi, dimissioni presentate entrambe tra il 26 e il 27 giugno,  sono gli stessi e si sintetizzano in queste frasi dei dimissionari:

Siamo pronti, finalmente si parte! La meta è una delle più affascinanti per l’immaginario di un Viaggiatore: venticinque secoli di storia, un’architettura unica e raffinata, il deserto dell’Asia centrale.  Sulle tracce di Marco Polo, ripercorreremo un tratto importante della lunga via degli antichi mercanti di spezie e tessuti preziosi attraverso l’Uzbekistan: la favolosa Via della Seta.

Così l’avvocato Enrico Sirotti Gaudenzi spiega le motivazioni che lo hanno spinto a scrivere il libro “Banche, good bank e bad bank” sempre edito da Primicieri di Padova.  Cogliamo l’occasione per chiedergli quali, tra i provvedimenti adottati dal Governo, ritiene più critici?

Notizie positive dalle ultime analisi sui dati di Crif: l’andamento complessivo del rischio di credito  si stabilizza sia per le imprese che per le famiglie italiane. Dopo oltre 3 anni di tendenza negativa, finalmente il trend sembra invertirsi. I motivi sono vari, innanzitutto si è interrotto il tasso di default delle imprese e quelle superstiti sembrerebbero essere le più solide e capaci di onorare i debiti. I dati Crif rilevano che il tasso di default delle imprese a dicembre 2017 è stato del 3,9% nettamente inferiore a quello del 5,8%  rilevato a dicembre 2015 e molto lontano dal momento peggiore,

Con la fine dell’epoca del segreto bancario e l’introduzione della trasparenza, i nostri conti correnti sono, in qualsiasi momento, nella disponibilità dell’Agenzia delle Entrate che, per legge, può presumere un’evasione fiscale a fronte di bonifici non giustificati o versamenti in contante. L’onere di dimostrare il contrario spetta al contribuente. Si chiama presunzione legale di maggior reddito ed è estesa alla totalità dei contribuenti, inclusi lavoratori dipendenti, pensionati e persino disoccupati.

Siamo arrivati al quarantesimo anniversario della legge n.180 del 13 maggio 1978, nota ai più come legge Basaglia, che aprì le porte dei manicomi italiani. Tocca ‘l mur è la manifestazione pesarese atta a commemorare la conquista attraverso mostre, rappresentazioni teatrali e installazioni. Protagonista la Biblioteca Oliveriana di Pesaro che, dall’11 maggio al 16 giugno, ospita la mostra Un manicomio di carte.

E’ a carico dell’Istituto Bancario la responsabilità di verificare la riconducibilità delle operazioni alla volontà  del cliente.  Questo in sintesi il senso della Ordinanza n. 9158 del 12/04/2018, emessa dalla Cassazione Civile, sez. VI, di cui riportiamo un passaggio cruciale:

Durante la seconda guerra mondiale, “Židov”, cioè ebreo, era il marchio di riconoscimento di colore giallo imposto dagli ustascia, i fascisti croati guidati da Ante Pavelić, sul braccio degli ebrei, nei cui confronti, e dei serbi e degli zingari, la persecuzione non fu meno feroce di quella dei nazisti. Anzi, in taluni casi – escluso l’uso, dei forni crematori – furono peggiori. 

Come leggeremo le notizie questa estate? Sfogliando il cartaceo o scorrendo lo smartptone? Ma forse la vera misison è quella di convincere il pubblico a leggere. Il dilemma è sempre lo stesso. Stavolta più che mai accentuato. Sarà l’estate che fa capolino. Il giornale in spiaggia come lo leggeremo? Sfogliandolo o scorrendolo? È chiaro che parliamo dei quotidiani ai tempi del web e dei social. La carta è in crisi perché i (non) lettori sfogliano le news sullo smartphone, si urla dappertutto.

Si chiama ‘mytutela’, si può scaricare gratuitamente, archivia messaggi, testi, immagini e ha validazione forense. Protegge prima le vittime piuttosto che sbrogliare cause in tribunale. Tempi duri per i molestatori seriali. L’uso invasivo di pc, smartphone e iPhone ha creato problemi nelle relazioni e disintegrato i rapporti di coppia (quando non li ha creati).

Ci siamo occupati altre volte dell’annosa vicenda della Banca Popolare di Bari che ha visto letteralmente travolti tanti investitori. Questi azionisti ad oggi, in sostanza, si ritrovano con un pacchetto azionario illiquido e avente un valore nominale assai inferiore di quello d’acquisto. Un elemento di novità nel contesto generale potrebbe essere rappresentato dalla recente decisione della Corte Costituzionale che ha respinto le istanze di incostituzionalità sollevate al Consiglio di Stato, causa del ritardo nell’applicazione della riforma delle banche popolari a suo tempo approvata.

State per assicurare una nuova macchina o semplicemente cercate una polizza  assicurativa più conveniente?  Attenzione alle possibili truffe da parte di false compagnie di assicurazione. Rendere sicuro, proteggere da un danno o pericolo. Questo, in due parole, il significato essenziale all’origine di un qualsiasi contratto di assicurazione. Sempre più spesso, però, è necessario difendersi dalle truffe in agguato, soprattutto  quando si stipula una polizza on line.

Se vediamo alcuni titoli di Pietro Ichino, da “Il lavoro e il mercato” a “Il lavoro ritrovato”, da “A che cosa serve il sindacato” a “I nullafacenti” o, sempre nelle vesti del giuslavorista che conosciamo, all’ultimo suo titolo “Il lavoro ritrovato”, restiamo sorpresi della finezza letteraria che traspare in un suo nuovo libro appena uscito per i tipi di Giunti “La casa nella pineta” dall’indicativo sottotitolo “Storia di una famiglia borghese del Novecento”.

L’ordinanza n. 10333/2018 della Corte di Cassazione rischia di essere una vera e propria mina pronta ad esplodere per il sistema assicurativo italiano. Le polizze vita, infatti, rappresentano uno dei prodotti di punta del business complessivo delle compagnie assicurative: oltre 100 miliardi di euro annui i premi pagati nel ramo vita, contro i “soli” 30 miliardi annui del ramo danni. Le polizze vita sono da ritenersi tali solo se garantiscono la restituzione del capitale impiegato, diversamente sono considerati contratti di investimento ordinari.

Tutti accolti i primi ricorsi in favore di cinque azionisti della Banca Popolare di Bari dall’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF). Un giudizio che potrebbe rappresentare un importante precedente per i tanti investitori rimasti con azioni illiquide e quotate oggi sul mercato   HiMtf a un prezzo molto inferiore rispetto a quello di acquisto.

Lasciare, sapendo che sarà per sempre, la propria casa, magari quella avita, lasciare il proprio pezzo di terra, il paese dove si è sempre vissuto, gli amici, i parenti, lasciare le tombe dei propri defunti, non è facile. Lo è ancora meno se questo abbandono è frutto della paura, delle vessazioni, degli espropri imposti da un regime come quello titino che a dispetto dello slogan “Morte al fascismo, libertà ai popoli” che voleva caratterizzare il movimento da cui quel regime era nato, si è rivelato alla prova dei fatti non come liberatore, bensì, né più né meno, come una

Il fenomeno che prende il nome di Industry 4.0 è destinato a cambiare notevolmente non solo il sistema economico e produttivo e i modelli di business ma anche, e soprattutto, il lavoro. In merito a quest’ultimo aspetto, secondo la letteratura e gli addetti ai lavori, saranno sempre più importanti le soft skills: il lavoratore 4.0 verrà liberato dalle attività routinarie, ripetitive e monotone, dovrà governare macchinari e tecnologie digitali e gli sarà richiesta capacità di gestione della complessità, astrazione e problem solving.

Con la fine dell’epoca del segreto bancario e l’introduzione della trasparenza, i nostri conti correnti sono, in qualsiasi momento, nella disponibilità dell’Agenzia delle Entrate che, per legge, può presumere un’evasione fiscale a fronte di bonifici non giustificati o versamenti in contante. L’onere di dimostrare il contrario spetta al contribuente.

Il generale Mario Mori, che le recenti cronache hanno portato alla ribalta a causa di una dubbia sentenza che lo ha condannato in merito alla cosiddetta “trattativa Mafia-Stato”, ha scritto un libro su una materia che per lui non ha segreti. Parliamo, infatti, di  “Servizi segreti – introduzione allo studio dell’intelligence”, edito da G-Risk, una società, come informa l’editore, “che fa della sicurezza e dell’intelligence privata la sua cifra professionale”, in collaborazione con la Lookout news.

Il forex, il mercato delle valute, nasconde insidie ed equivoci. Il caso della Venice Investment Group, che ha generato un buco di 50 milioni e lasciato a bocca asciutta mille piccoli investitori.  Investire una somma a fronte di un ritorno immediato è un buon ritorno con rischi zero. Fino a quando il sistema si inceppa e viene qualche dubbio sul modus operandi del trader finanziario. 

Ricordate Pinocchio che si reca al campo dei Miracoli con il Gatto e la Volpe a seminare  le sue monete d’oro?  Sarebbe il caso di tenere bene a mente il monito di Collodi quando veniamo contattati, sempre più spesso, via mail o per telefono, da presunti maghi che promettono di farci guadagnare molto investendo poco.

Gli aumenti dei costi dei conti correnti non sempre sono leciti, nonostante la legge preveda la possibilità di modifiche unilaterali da parte degli Istituti Bancari. La facoltà riservata alle Banche di cambiare le condizioni economiche dei conti correnti prevede, infatti, che, nel rispetto di quanto stabilito dalle norme sulla Trasparenza e dall’art.118 del TUB, venga specificato un giustificato motivo e che questo venga indicato chiaramente nella comunicazione di variazione, da inviarsi ai clienti con adeguato preavviso. 

Immaginate un uomo che, a parte un romanzo, per altro incompiuto, scritti sparsi, molte lettere e poco altro, non abbia scritto né mai pubblicato nulla, ma la cui personalità e influenza sia stata determinante nella formazione della cultura italiana del Novecento.  Ebbene, questi era Bobi Bazlen. A raccontare il suo itinerario umano e professionale è la giornalista Cristina Battocletti, vice responsabile della “Domenica” del “Sole 24 Ore”, in un libro interessante quanto appassionato e appassionante “Bobi Bazlen, l’anima di Trieste”, edito da La Nave di Teseo.

L’opera di smantellamento delle ex centrali nucleari italiane continua al rallentatore. Costi che troveremo sempre nelle bollette di fornitura elettrica. In principio fu la centrale nucleare di Borgo Sabotino, oggi invece vige ladecommissioning, cioè lo smantellamento, di quei grandi ‘mostri’ sparsi un po’ in tutta Italia, che si rivelano un affare per Sogin, l’azienda dello Stato italiano (nasce in pancia all’Enel, ma poi nel 2000 le azioni vengono trasferite al Ministero dell’economia) responsabile dello smantellamento e della gestione e messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi.

Author :Redazione Media Inaf Francesca Faedi e Aldo Bonomo, ricercatori dell'Inaf, hanno partecipato alla caratterizzazione di K2-229b, un esopianeta che assomiglia per dimensioni alla Terra, ma è molto più massiccio. Tanto da essere avvicinato, per la sua possibile composizione interna, al nostro Mercurio. Il lavoro è stato pubblicato sulla rivista Nature Astronomy.

La blockchain (letteralmente catena di blocchi) promette di essere, dopo l’avvento di internet, la nuova rivoluzione del sistema economico, la nuova generazione della rete. Si potrebbe affermare che la blockchain costituisca il comune denominatore di concetti normalmente non così vicini: fiducia (trust),

La società araba è apparentemente sessuofoba, con gli uomini pronti a giudicare negativamente anche le più innocenti libertà delle donne, quegli stessi uomini che poi, nel loro privato risultano essere ossessionati dal sesso, malati, se solo si pensa che risultano essere i maggiori consumatori di siti pornografici.

Come prevedibile, i conti pubblici hanno subito  un colpo non indifferente dal salvataggio delle banche venete (Popolare di Vicenza e Veneto Banca) confluite in Intesa San Paolo. Sale, quindi, a 6,3 miliardi il conto del salvataggio banche, incluso il ricalcolo della ricapitalizzazione e il ristoro degli azionisti subordinati di Monte dei Paschi di Siena.

Author : Paolo Soletta C’era da aspettarselo: Tiangong-1 è caduta nelle vaste immensità di un oceano grande mezzo D’altra parte, il mondo, che diciamo sempre essere “piccolo” quando troviamo nostra zia al supermercato, evidentemente tanto piccolo non è per un oggetto lungo dieci metri che deve scegliere dove atterrare in cinquecento milioni di chilometri quadrati.

Il sequestro e l’uccisione di Aldo Moro, di cui ricorre quest’anno il quarantennale, restano un mistero di questa Repubblica. Intorno a questo efferato delitto di Stato, che è costata la vita per altro anche a cinque uomini della scorta, si sono addensate negli anni tante piste. Opera dei servizi deviati, cioè di organi dello Stato che in disobbedienza agli obblighi istituzionali agivano in nome di forze esterne?

Il sistema migliore per fare in modo che il cliente non sappia ciò che una banca decide è recapitargli, tutte insieme, tante informazioni e modifiche, in un plico di almeno 20 pagine, avendo cura che sia scritto nel legalese meno comprensibile possibile. In tal caso, l’effetto ignoranza sarà assicurato. Così l’istituto bancario avrà mano libera e il cliente verrà a conoscere veramente le novità solo a cose fatte, quando queste avranno inciso, talvolta pesantemente, sulle proprie finanze.

Oggi è più eroico fare l’operaio o l’imprenditore? Lo domandava un paio di anni fa in un questionario ai suoi lettori un giornale popolare come Famiglia Cristiana. Una domanda sempre attuale che metteva il dito nella piaga di una categoria, quella dei piccoli e medi imprenditori, perseguitati da un sovraccarico fiscale e da vincoli e norme burocratiche, amministrative e sindacali, il più delle volte assurde, che rendono sempre più impossibile il mantenimento stesso dell’azienda e dei dipendenti che in essa lavorano.

Tutto pronto per il piano di fusione tra vari istituti italiani in crisi. Ne resteranno un paio: Ubi e Banco Bpm in pole position per il riscatto del credito.

Oggi esistono palazzi di cronisti che confezionano false notizie per influenzare le elezioni e i mercati. Ma è un sistema comprovato, più istantaneo e capillare grazie ai Social. Non c’è pace tra i social. È l’effetto globalizzazione. L’effetto che ci si sente liberi di comunicare senza immaginare che in realtà siamo costantemente spiati e monitorati.

La quotazione sul mercato Aim Italia di Borsa Italiana Spa rappresenta un’opportunità per le PMI che hanno importanti progetti di crescita. La quotazione può far crescere le imprese supportandone lo sviluppo attraverso l’accesso al mercato dei capitali con un procedimento semplificato.

Tutto pronto per abolire la legge Merlin? Qualche giudice illuminato dice sì, ora spetta alla Corte Costituzionale  Nell’ultima campagna elettorale abbiamo assistito a una serie di promesse che hanno accesso il bufalometro, nuovo sistema di misurazione attivato per chi la sparava più grossa. Una proposta (seria) proveniva da un paio di donne (a scanso di equivoci) candidate, in barba ai luoghi comuni e abbracciando i nuovi costumi.

Author : Maura Sandri SU NATURE I SEGRETI DELLE SUE BANDE COLORATE  Le strisce colorate che circondano il gigante del Sistema solare sembra siano profonde ben 3000 km, e la massa complessiva della sua atmosfera è pari a ben tre masse terrestri. Sono solo alcuni dei risultati presentati in tre nuovi articoli pubblicati su Nature: il campo gravitazionale di Giove, la profondità dell’atmosfera del pianeta e quello che si cela nelle sue profondità.

Nell’intricata selva degli scandali bancari, poco si è parlato e molto poco si sa di quei circa 600.000 investitori soci delle Banche non quotate in Borsa, appesi ad un valore nominale di titoli che sostanzialmente non hanno mercato. E pensare che sono molto più numerosi di quelli travolti in totale dal dissesto di Banca Marche, Banca Etruria, Carichieti e Cariferrara messie insieme, e il loro investimento (16 miliardi circa) vale dieci volte quello di chi pagò per il salvataggio di queste quattro banche.

Tra questi merita attenzione la Fondazione Domus de Luna Onlus di Cagliari, che, nata nel 2005 per assistere e curare bambini, ragazzi e mamme in situazione di grave difficoltà, cerca di fare da ponte tra un prima difficile e un dopo diverso. Questo non solo creando luoghi che accolgano, ma anche che diano possibilità a chi vive storie di estremo disagio di trovare riscatto imparando un mestiere. E lavorando.

Author : Marco Malaspina FOTOGRAFATO DAL TELESCOPIO SPAZIALE HUBBLE Fanno parte del cosiddetto ”atlante delle galassie peculiari”, si trovano a 350 milioni di anni luce da noi e si stanno fondendo l’una nell'altra. È una coppia di galassie del sistema Arp 256, e le forti interazioni gravitazionali stanno addensando il gas e la polvere dai quali si formano le stelle.

Author : Marco Malaspina VENTUN CENTIMETRI, VENT’ANNI PRIMA. Le prime pagine dei giornali di tutto il mondo hanno ripreso, la settimana scorsa, un articolo pubblicato su Nature sul segnale prodotto dalle prime stelle dell’universo, captato dalle antenne australiane di Edges. Un segnale previsto già nel 2000 in un lavoro guidato da Paolo Tozzi, astrofisico all’Inaf di Arcetri. Media Inaf lo ha intervistato

Il mondo finanziario si sta trasformando sempre più in una sorta di casinò della finanza e, nel contesto di crisi globale come quella che stiamo vivendo ormai da anni, le proposte di guadagno facile si moltiplicano, con le inevitabili conseguenze di elevati rischi di perdite. Sempre più spesso riceviamo offerte di trading on line con i CFD (contract for difference), strumento finanziario altamente speculativo derivato da altre tipologie di investimento, soprattutto su FOREX , MATERIE PRIME e OPZIONI BINARIE.

Author : Maura Sandri Un team internazionale di astronomi, usando i dati provenienti dai telescopi Keck e VLT, ha fatto una sorprendente scoperta sul luogo di origine di due gruppi di stelle che si trovano nell’alone della Via Lattea.  La nostra galassia, la Via Lattea, perturbata dall'interazione mareale con una galassia nana, come previsto dalle simulazioni N-body.

Da salotto buono della finanza pugliese al commissariamento e conseguente amministrazione straordinaria da ottobre 2015 a gennaio 2017, fino all’attuale assetto grazie alla cessione di oltre il 75% al fondo di equity MCP INVESTMENTS S.A.R.L.,  la storia di GBM BANCA presenta più ombre che luci. A dicembre 2009, con un investimento di circa 40 milioni di euro, GBM BANCA (Gruppo Bancario Mediterraneo), fondata dall’ex Presidente delle Poste Enzo Cardi, acquisisce l’ex Banca Federiciana di Andria con un progetto così ambizioso da vedere coinvolti personaggi italiani di grande spessore nonché pezzi di politica, prevalentemente legati al PD.

Author : Paolo Soletta Uno studio di ricercatori di Harvard e di UC Davis propone una teoria quasi rivoluzionaria sull'origine della Luna: protagonista della nuova ipotesi è la figura, anch’essa nuovissima, della ”synestia”  Simulazione artistica della la luna ancora incandescente che esce dalla "synestia" terrestre.

Author : Stefano Parisini Una nuova analisi dei dati ottenuti precedentemente da due missioni lunari ha riscontrato che l'acqua è ampiamente distribuita su tutta la superficie del nostro satellite, indipendentemente dal tipo di terreno, di stagione o di momento del giorno. Ma niente bagni al chiaro di Luna: si tratta prevalentemente di ossidrili OH legati ad altre molecole.

C’è un testo, “L’enigma della crescita” del professor Luca Ricolfi, che chiunque governi dovrebbe studiare ed utilizzare per orientare le proprie scelte. In esso, tra le tante ed approfondite cose, sono analizzati in maniera scientifica i fattori che influenzano la crescita economica di una Nazione: (1)il capitale umano, (2)il benessere dei cittadini, (3)le tasse sull’impresa ed i suoi utili, (4)gli investimenti diretti esteri, (5)la qualità delle istituzioni.

Non si sa bene come guardarle, le serie tv. Nel senso che, oltre lo sbraco spensierato e l'assunzione automatica, non abbiamo strumenti critici che ci guidino in una loro lettura non superficiale.

Nell’Europa unita dei banchieri e nell’Italia dei salvataggi pubblici a comando a favore dei grandi sportelli di credito resiste un antico istituto. Quello del Monte di Pietà. Eh sì, tra monete parallele dal profumo virtuale (bitcoin cianciando) e banconote in via di estinzione nel nome di un distopico dominio bancario non tramonta il banco dei pegni. 

Quanto pesano sul P.I.L. del Paese gli scandali che hanno letteralmente travolto le banche italiane dal lontano 1982, data del crack di Banco Ambrosiano? Si calcola che sia il 13%. Le sole Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca hanno bruciato il 3,4%, facendo subire perdite a famiglie e imprese del Veneto per somme comprese tra i 2,9 e i 3,8 miliardi di euro. 

Sta per prendere avvio la prima edizione del Master in Orientamento narrativo e Prevenzione della dispersione scolastica, diretto dal Professor Federico Batini, con sede presso l'Università degli Studi di Perugia, Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione: chi fosse interessato a partecipare è ancora in tempo, le iscrizioni sono infatti aperte fino al prossimo 16 febbraio!

Marco Bettini, già a Il Resto del Carlino e capo ufficio stampa del sindaco di Bologna Flavio Delbono è stato chiamato, in tempi più recenti, dal sindaco di Roma Ignazio Marino allo stesso incarico. Un’esperienza, durata per il breve mandato di Marino stesso, dal luglio del 2013 all’ottobre del 2015, che gli ha dato modo però di imbattersi quotidianamente nelle ormai endemiche disfunzioni e pericoloso prepotere, a livello di regime dittatoriale, della Pubblica Amministrazione.  

Intervista di Elisa Amadori Dal 2 al 4 febbraio il Museo del Novecento di Milano ha ospitato l’evento Il Quarto Stato oltre il visibile: i visitatori, grazie alla realtà aumentata, hanno avuto l’occasione di interagire con la nota opera di Pelizza da Volpedo. Come? Non abbiamo forse tutti sognato di tuffarci nei dipinti.

Profili fiscali delle clausole di “aggiustamento del prezzo” nelle operazioni di trasferimento di partecipazioni o aziende. È frequente nelle operazioni di trasferimento di partecipazioni e/o aziende l’inserimento nei contratti di compravendita (cc.dd. SPA, Sales and Purchase Agreement) di clausole (“pricing earn out”) che hanno lo scopo di rideterminare il prezzo pattuito dalle parti sulla base della performance generata dalla società target a seguito della conclusione dell’operazione di acquisizione. Senza avere alcuna pretesa di esaustività, qual è il trattamento fiscale di tali clausole?

NUOVI SPIRAGLI DI RISARCIMENTO Bankitalia e Consob inefficaci. Questo, in sostanza, il contenuto fondamentale della relazione finale della Commissione d’Inchiesta sulle banche, passata il 30 gennaio con 19 voti favorevoli (PD e centristi), 15 contrari e 6 assenze.

Il pallone tricolore è sempre più sgonfio. La crisi globale che attanaglia l’Italia non risparmia nemmeno la passione più popolana e popolare degli italiani, colpendo il calcio. Oggi le società di calcio sono delle mere attività commerciali ed è inevitabile che seguano il corso altalenante e bizzoso del mercato finanziario, talvolta legato anche alle paralisi che colgono gli istituti di credito locali.

Francesco Giavazzi, docente di economia alla Bocconi, e il giornalista di Repubblica Giorgio Barbieri, nel loro libro “I signori del tempo perso” edito da Longanesi, lanciano il loro j’accuse contro i primi responsabili del mancato sviluppo del Paese, cioè i burocrati.

SERIE TV? SI, GRAZIE! Ci caschi più o meno come tutti. Non volendo. Te ne stai lì bello sereno, a crogiolarti con i tuoi Franzen, Nolan o Iñarritu, mediamente sicuro di avere sott'occhio il meglio che l'arte del raccontare possa offrirti, oggi come oggi.

Gli impatti di Industry 4.0 possono cambiare notevolmente non solo il sistema economico e produttivo e i modelli di business ma anche, e soprattutto, il lavoro. Grazie agli ecosistemi digitali creati dall’Internet of Things (IoT – o internet delle cose) sarà possibile far comunicare tra loro oggetti fisici e persone, si potrà predisporre un’ottimizzazione costante del processo produttivo,

Cous Cous Klan. L’ironia sul web si spreca. Da quando anche la formosa (e vogliosa) casalinga di Voghera può esprimere liberamente la propria opinione su ogni tema siamo tutti propensi alle chiacchiere da bar sui social, che nell’era prima Facebook (a.F. che ha ormai sostituito a.C., ma poi siamo sicuri che ci sarà mai ­­un’era d.F.?!) si limitavano al calcio e sotto elezioni anche alla politica.

Non c’è pace tra le banche italiane. E il dilemma è sempre lo stesso. Un déjà vu. Peggio, una moda. Salvare le banche. Con un intervento governativo, con tanto di effetto domino o per gli obbligazionisti o per i contribuenti. Insomma, una linea di condotta che affonda l’esempio nella salvezza recente delle due banche venete (Antonveneta e Popolare di Vicenza).

L’innovazione, intesa come innovatività del prodotto o del servizio offerto, costituisce il connotato fondamentale, decisivo, che caratterizza una start-up rispetto ad ogni altra impresa. Premesso ciò ci si chiede: quanto il sostegno pubblico di uno Stato e di un’amministrazione attente alle dinamiche dell’innovazione è in grado di intervenire con l’intento di promuovere e sostenere la nascita e la crescita delle imprese innovative? E l’Italia, a riguardo, a che punto è?

Il nostro sogno folle da bambini? Cambiare il finale alle storie che ci raccontavano. Poco importa che fossero favole di Esopo o dei fratelli Grimm. Crescendo, poi, da adolescenti con gli ormoni e gli estrogeni da controllare (o da distribuire, a seconda dei casi…), chissà quante volte abbiamo immaginato di cambiare il finale a un romanzo, a un film e, perché no, a un’opera teatrale.

Anche la Corte di Appello di Roma, dopo il Tribunale di Firenze, ha dichiarato illecito il comportamento tenuto da INVEST Banca nei confronti dei suoi correntisti, investitori di IBS Forex. Un altro capitolo si è chiuso, ma il libro sulla delicata vicenda che ha coinvolto centinaia di piccoli risparmiatori italiani nel crac IBS Forex, non ancora. Questi i fatti.

Giustizialismo da un lato, garantismo dall’altro, termini sempre più abusati e strumentalizzati che certamente non aiutano a comprendere, anzi spesso confondono, la situazione della Giustizia in Italia.  Comunque la si pensi politicamente, è fuor di dubbio che il buon funzionamento del sistema giudiziario incide fortemente sullo sviluppo e la stabilità di un Paese.

Sono soprattutto le donne a frequentare le biblioteche, e lo fanno particolarmente nel tempo libero. E c’è chi le sceglie anche per incontrare gli amici. Ma ecco i dati emersi da un’indagine ISTAT a riguardo.

Chi risarcirà gli investitori? Perché gli sportelli bancari ‘periferici’ non crollano? Parliamo di istituti di credito locali, quelli che hanno un raggio d’azione limitato ma esteso. E sì, nei tempi della globalizzazione e dei diktat della Banca europea che sollecita mal di pancia a popolo e incoraggia il fosforo dei movimenti populisti, il concetto del g-locale fatica a estinguersi e gli istituti di credito a carattere territoriale resistono.

Un libro di Roberto Giardina. Lo storico corrispondente de Il Giorno e di QN in viaggio dalla Costa Azzurra a Strasburgo (passando per il Belgio). A chi già conosce la Francia per esserci stato afferra la nostalgia di tornarci. A chi non c’è stato la voglia di andarci. Succede questo, leggendo il libro “Attraverso la Francia”, edito da Bompiani e scritto da Roberto Giardina, il vecchio corrispondente da Berlino, ma prima ancora da Parigi e altre capitali d’Europa, de Il Giorno e degli altri quotidiani riuniti sotto la sigla del Quotidiano Nazionale.